Invalsi 2018. Bandi per osservatori esterni, possono presentare domanda anche laureati e diplomati. I compensi

https://pixabay.com/it/matite-colorate-penne-pastelli-3141510/
Gli USR pubblicano i bandi per il reperimento degli osservatori esterni nelle classi campione durante lo svolgimento delle prove Invalsi 2018.
Possono candidarsi:
– Docenti con competenze informatiche
– Docenti somministratori nelle scuole campionate nell’ambito dell’indagine OCSE-PISA
– Docenti somministratori nelle scuole campionate nell’ambito delle indagini IEA-PIRLS, IEA-TIMSS, IEA ICCS
Animatori digitali
– Docenti con contratto a tempo indeterminato
– Docenti con contratto a tempo determinato
– Docenti collaboratori del Dirigente scolastico
– Docenti incaricati dello svolgimento di funzioni strumentali, con precedenza per quelli incaricati per ambiti di tipo informatico o per lo svolgimento di funzioni attinenti alla valutazione degli apprendimenti
– Docenti comandati presso gli USR, articolazioni territoriali USR, INDIRE
– Dirigenti scolastici
– Dirigenti tecnici
In ciascuna delle predette categorie sarà data precedenza al personale in servizio rispetto a quello in
quiescenza, da non più di tre anni e, a parità di altri elementi, al candidato più giovane.
Infine, sarà possibile selezionare gli osservatori tra giovani laureati e diplomati, con competenze informatiche, con preferenza per chi già risulta iscritto nelle graduatorie provinciali o d’Istituto.
Quali saranno i compensi? A ciascun osservatore, sarà corrisposta la somma di € 200,00 a classe somministrata di seconda primaria, di € 350,00 a classe somministrata di
quinta primaria e terza secondaria di primo grado, di € 250,00 a classe somministrata di seconda secondaria di secondo grado, lordo amministrazione. Le quote sono comprensive di qualsiasi onere,
nonché delle eventuali spese di viaggio e di vitto.



Condividi!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...