Istruzione professionale, novità per gli organici. La nota del Miur

Il Miur, con la nota n.9841 del 14 giugno, ha modificato in vari punti la bozza del 19 aprile relativa ai quadri orari del primo biennio e fornito ulteriori indicazioni e chiarimenti sull’individuazione delle classi di concorso e sui criteri di composizione dell’organico.

Le integrazioni

La nota del Miur segnala le principali integrazioni e modifiche apportate, da considerare ai fini della composizione degli organici.

In particolare:

*   l’insegnamento TIC negli gli indirizzi “Industria e Artigianato per il made in Italy,  “Manutenzione e assistenza tecnica”, “Servizi culturali e dello spettacolo” viene assegnato, in applicazione del DM 259/17, anche alla classe di concorso A-40“Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche”. La nota ministeriale chiarisce che tale assegnazione “può essere prevista esclusivamente al fine di evitare potenziali situazioni di soprannumerarietà per l’anno scolastico di riferimento nei riguardi dei docenti di tale classe di concorso già presenti nell’organico di istituto e assegnati ai percorsi di istruzione professionale”;

*  Per l’indirizzo di “Enogastronomia e ospitalità alberghiera”  sono state aggiunte tra le classi di concorso in compresenza anche lB-19 (Laboratori di servizi di ricettività alberghiera) e B-21 (Laboratori di servizi enogastronomici. Settore sale e vendita). Anche in questo la nota ministeriale chiarisce che “L’assegnazione della compresenza (…) può essere prevista esclusivamente al fine di evitare situazioni di soprannumerarietà ai titolari di tale classe di concorso presenti nell’organico di istituto nell’anno scolastico di riferimento”;

*   nell’Indirizzo “Gestione delle acque e risanamento ambientale”, l’insegnamento di “Tecnologie delle risorse idriche e geologiche” viene assegnato alla cdc A42 “Scienze e tecnologie meccaniche” e non alla A-32 “Scienze della geologia e della mineralogia” come previsto nella nota 6913/18;

*   nell’indirizzo “Gestione delle acque e risanamento ambientale” viene aggiunta tra le cdc in compresenza la B-15 “Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche”;

*  nell’indirizzo “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: Odontotecnico” è possibile prevedere la compresenza anche per l’insegnamento di “Anatomia Fisiologia igiene”;

nell’indirizzo “Manutenzione e Assistenza tecnica” le ore per i “Laboratori tecnologici ed esercitazioni” vanno da un minimo di 330 a un massimo di 396 nel biennio in luogo delle 396 previste dalla nota 6913/18. Conseguentemente viene cancellato la frase “Laboratori professionali di indirizzo (ITP)” nella colonna assi culturali e 330 ore nella colonna “Monte ore biennio”;

*  nell’indirizzo “Industria e artigianato per il made in Italy” le ore per i “Laboratori tecnologici ed esercitazioni” vanno da un minimo di 330 a un massimo di 396 nel biennio in luogo delle 396 previste dalla nota 6913/18.

 



Condividi!

Facebook

Potrebbero interessarti anche...