Il consiglio di Stato boccia il concorso per abilitati


Il presidente della sesta sezione del Consiglio di Stato, Sergio Santoro, ha stabilito ieri con un’ordinanza cautelare, l’ammissione  con riserva al concorso per abilitati che si sta tenendo una serie di categorie di precari esclusi da questo procedimento. I magistrati amministrativi con ogni probabilitò considerano che un concorso riservato ad abilitati sia discriminatorio verso altre categorie di precari della scuola – come i dottori universitari, gli insegnanti tecnico pratici, i docenti dell’alta formazione musicale, i diplomati Isef, gli insegnanti di Italiano per stranieri e gli abilitati all’estero.

Il Consiglio di Stato ha poi sollevato i propri dubbi sulla costituzionalità del concorso e per questo ha chiesto alla Consulta di pronunciarsi su questo tema – bisognerà attendere un anno per ottenere una risposta. Resta ora da capire se questo provvedimento del Consiglio di Stato avrà degli effetti sul concorso non selettivo, che presumibilmente entro la fine del prossimo anno scolastico dovrebbe riguardare i precari con almeno due anni di insegnamento. Vedremo.



Condividi!

Facebook