Immissione in ruolo per i docenti con 36 mesi di servizio


In tempi brevi dovrebbe iniziare la discussione del disegno di legge presentato dal senatore Mario Pittoni – il responsabile scuola della Lega – relativo ai docenti ed Ata con 36 mesi di servizio su posto vacante e disponibile.

Secondo quanto annunciato dall’esponente leghista, ad essi dovrebbe spettare l’assunzione a tempo indeterminato per le graduatorie in cui risultino inseriti. Se non fosse disponibile il posto per il ruolo, questi soggetti avrebbero la precedenza per le supplenze temporanee e fino al 30 giugno.

La nomina in ruolo potrebbe arrivare nel prossimo anno scolastico, se i 36 mesi di servizio sono avvenuti in provincia o regione diversa da quella di appartenenza – ma a condizione che in queste ultime risultino esaurite tutte le graduatorie finalizzate al reclutamento a tempo indeterminato e che non ne sia previsto l’aggiornamento per l’anno successivo.

Il calcolo dei 36 mesi dovrebbe partire dal primo settembre del 2016, e viene considerato valido unicamente il servizio svolto presso delle scuole statali. Noi come sempre vi terremo aggiornati.



Condividi!

Facebook