Rassicurazioni sulla copertura per l’elemento perequativo

 

Sono giunte rassicurazioni da parte del ministro del Lavoro  , Di Maio , sulla presenza , nella legge di bilancio della copertura necessaria per confermare l’elemento perequativo previsto dal CCNL 2016/2018 di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Queste le parole del ministro :
“Il MoVimento 5 Stelle si è sempre battuto per la scuola – afferma Di Maio – e per tutte le persone che la vivono ogni giorno, perché è assieme a loro che costruiamo il futuro del nostro Paese.

“E infatti nella legge di Bilancio non ci sarà un solo centesimo tagliato al mondo della scuola né a quello dell’università, neanche un centesimo sarà decurtato per gli stipendi dei docenti. Anzi, nel DEF abbiamo scongiurato il calo di retribuzione previsto dal vecchio governo individuando i fondi necessari affinché questa riduzione non ci fosse”.

“La qualità della scuola passa anche dalla qualità della vita degli insegnanti e non ci sogneremmo mai di fare cassa su di loro come hanno fatto in passato”.
Secondo Di Maio quindi, le preoccupazioni dei docenti, del personale ata e dei sindacati sono da stemperare, visto che nelle legge di bilancio non sono previsti tagli che invece erano stati introdotti dal precedente governo.
I sindacati prendono atto di queste parole,  ma chiedono rassicurazioni anche sul rinnovo contrattuale che deve iniziare a gennaio 2019 e che riguarderà il triennio 2019, 2020  e 2021, rassicurazioni non solo, però, sull’inizio delle trattative, ma anche relativamente all’entità delle  risorse.

Solo con le necessarie precisazioni in merito, sarà possibile dimostrare che non sono solo parole.



Condividi!

Facebook