Concorso straordinario infanzia e primaria, come si calcola il servizio


I docenti interessati al concorso straordinario, devono accertarsi di aver lavorato nella scuola pubblicato per almeno due anni negli ultimi otto. Quando possiamo dire di aver lavorato un anno nella scuola? Quando abbiamo prestato almeno 180 giorni di servizio in un anno scolastico oppure se abbiamo lavorato dal primo febbraio al termine delle operazioni di scrutinio.

La cosa può sembrare ovvia, ma è bene ripetere che i 180 giorni non devono essere ottenuti sommando servizi appartenenti ad anni scolastici diversi, ma valgono solamente se sono riferiti ad un solo anno scolastico. Vale la pena ricordare che è possibile cumulare il servizio fatto su posto comune e nel servizio sul sostegno anche se si concorre solo su posto comune.

I docenti che parteciperanno al concorso verranno inseriti in graduatorie di merito regionali e concorreranno al 50% delle immissioni in ruolo – hanno priorità le graduatorie del precedente concorso (risale 2016).



Condividi!

Facebook