Stipendi scuola, cosa contiene la bozza della legge di bilancio

La  bozza della legge di bilancio prevede stanziamenti per il rinnovo del CCNL relativo al triennio 2019-2021,  la copertura dell’elemento perequativo dal 1° gennaio 2019 e l’indennità di vacanza contrattuale in attesa del predetto rinnovo.

Si prevede lo stanziamento di 1,1 miliardi di euro per il 2019, 1,425 per il 2020 e 1,775 per il 2021. Queste somme significherebbero un aumento che si dovrebbe attestare intorno ai 32,60 euro per il 2019 per arrivare ai 48,90 euro di incremento delle retribuzioni medie nel 2021.

Per quanto riguarda l’elemento perequativo, ricordiamo che con l’ultimo rinnovo del CCNL, una parte dell’aumento stipendiale per il 2016-2018, relativamente alle retribuzioni più basse, era stato finanziato solo fino alla fine di quest’anno. Nella bozza della legge di bilancio si assicura il mantenimento dell’aumento per tutti.

La bozza della legge di bilancio prevede anche i fondi per l’indennità di vacanza contrattuale (ovvero prevede l’erogazione di un mini aumento di stipendio se entro aprile non si arrivasse al rinnovo del CCNL). Le somme stanziate sono pari allo 0,42% dello stipendio dal 1° aprile al 30 giugno 2019, e lo 0,7% dal primo luglio del prossimo anno.



Condividi!

Facebook