Nuovo concorso, come conseguire i 24 Cfu


Per accedere al prossimo concorso per la scuola secondaria, ci sarà bisogno della laurea (del vecchio ordinamento, oppure specialistica/magistrale) e di 24 Cfu in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche – chi ha diversi anni di precariato probabilmente non avrà bisogno dei crediti universitari.

Centomila laureati sono già in possesso dei 24 Cfu. Chi non li ha ancora può rivolgersi alle università che stanno organizzando – o che organizzeranno appositi percorsi formativi. Bisogna anche capire se sarà possibile ottenere dei Cfu dalla valutazione della propria laurea o da percorsi aggiuntivi.

La normativa che regola i 24 CFU è il decreto del 10 agosto 2017, n. 616, e il Miur ha calmierato il settore, stabilendo un prezzo massimo per questi percorsi: 500 euro (dovrebbero essere previste riduzioni in base al reddito ed al numero di crediti da conseguire). Si potranno conseguire per via telematica un massimo di 12 crediti, e potranno essere riconosciuti anche i crediti conseguiti con master, dottorati di ricerca e scuole di specializzazione.



Condividi!

Facebook