Sostegno, come cambia il reclutamento con il governo Conte

La necessaria premessa è che per ora si tratta di progetti di legge che attendono ancora di essere approvati.  Quindi tra quello che vi scriviamo ora è ciò che eventualmente diventerà legge potrebbero esserci delle differenze – e noi ovviamente vi terremo aggiornati.

Come vi abbiamo scritto qualche giorno fa, l’attuale governo vuole che l’accesso all’insegnamento avvenga unicamente attraverso i concorsoni, a cui si potrà accedere con la laurea e i 24 Cfu o l’abilitazione. Cosa succederà per il sostegno?

A quanto sembra, per partecipare al concorso per i posti di sostegno sarà necessario avere anche il titolo di specializzazione sul sostegno. Questa scelta potrebbe avere influenza sui prossimi Tfa dedicati al sostegno: dovrebbero essere aperti anche a chi non possiede un’abilitazione. Ovviamente potremo essere più precisi nelle prossime settimane/mesi.



Condividi!

Facebook