Attribuzione ore sostegno , riforma : decidono docenti, famiglia e medici

 

E’ pronta una bozza di decreto  che modifica il D.lgs  n.66/2017 attuativo della 107 :

afferma il sottosegretarion al MIUR  Giuliano del M5S : ” Abbiamo presentato la bozza di un nuovo decreto alle associazioni che compongono l’Osservatorio permanente sull’inclusione scolastica, bloccando l’entrata in vigore del decreto legislativo 66 del 2017 collegato alla Buona scuola. La norma che correggiamo prevedeva che a decidere le ore di sostegno da assegnare a ciascun alunno con disabilità fosse un soggetto esterno alla scuola, basandosi quindi esclusivamente sulla documentazione medica. Noi invece prevediamo che questa valutazione debba farla chi è più vicino alla persona con disabilità: i docenti, la famiglia, l’equipe medica che segue il bambino e l’ente locale”.

Il Decreto 66 /2017  prevede che la competenza  di richiedere le ore di sostegno  per gli studenti elle varie scuole sia assegnata al GIT ( Gruppo per l’inclusione territoriale ) .

Ora il MIUR riferisce che , appunto , si sarà un cambiamento :

il GIT avrà altri compiti, sarà un supporto esterno alla scuola e ai docenti “fornendo loro elementi utili per analizzare correttamente il contesto e individuare gli strumenti di azione più adatti “.



Condividi!

Facebook