24 Cfu, le linee guida del Miur

[themoneytizer id=”22245-1″]
[themoneytizer id=”22245-2″]

Il Miur ha pubblicato qualche tempo fa le linee guida per chiarire l’applicazione del DM 616/2017 – il decreto che disciplina l’attivazione dei corsi per ottenere i 24 Cfu in materie antropo-psico-pedagogiche e metodologie didattiche. Cosa dice? Il Miur spiega che non c’è alcuna base normativa che legittimi i numeri chiusi nell’accesso ai corsi per ottenere i 24 Cfu e “pertanto non potranno introdursi limitazioni numeriche all’accesso degli aspiranti candidati”.

L’università nella quale si consegue ogni esame per ottenere i 24 Cfu dovrà poi rilasciare un certificato utile all’accesso ai concorsi scuola. I Cfu devono rispettare gli Ssd inseriti nell’allegato B del DM 616/2017, e rispettare gli obiettivi formativi previsti. I crediti possono soddisfare i requisiti necessari all’ottenimento dei 24 Cfu che per accedere alle classi di concorso che potranno essere inserite nei prossimi bandi.

Sul sito Universitaly il Miur ha pubblicato un elenco di atenei che hanno attivato i corsi per conseguire i 24Cfu, con l’obiettivo di permettere una scelta consapevole tra più alternative.

Gli iscritti all’università hanno diritto ad un semestre aggiuntivo per conseguire i crediti  senza che questo comporti alcuna conseguenza per lo status di studente in corso. Infine non è possibile vincolare lo studente all’iscrizione di un pacchetto di crediti, i 24 Cfu possono essere acquisiti in modi diversi.



Condividi!

Facebook