Arrivano gli “aumenti” per gli Statali (?)

Una decina di mesi fa è arrivato l’ultimo rinnovo contrattuale degli statali. La firma è arrivata quando il triennio a cui si riferiva il contratto era quasi scaduto. Dal primo gennaio la giostra riparte. La manovra prevede per il rinnova 1,1 miliardi nel 2019, 1,425 miliardi nel 2020 e 1,775 miliardi nel 2021.

Soldi che servono per il rinnovo degli 1,9 milioni di dipendenti della pubblica amministrazione centrale – gli altri rinnovi sono a carico di bilanci autonomi. Tradotto in cifre spicciole, queste somme dovrebbero produrre aumenti di 33 euro lordi in più nel 2019, 41 euro lordi nel 2020 e 49 nel 2021. La realtà potrebbe essere anche più misera. Quindi per ora gli statali possono contare solo sull’indennità di vacanza contrattuale, che allo statale medio dovrebbe portare 8 euro in più da aprile – che diventerebbero 14 a luglio.

Dopo aver parlato tanto dell’importanza della scuola, il governo tenta di accontentare gli insegnanti con un’elemosina. Ci faremo mettere ancora una volta i piedi in testa?



Condividi!

Facebook