Diritto di partecipazione, in orario di servizio , alle assemblee sindacali , non si prendono firme e sono 10 ore annuali a prescindere da orario settimanale

 

Premessa : l’assemblea sindacale è un diritto ( art. 23 del  CCNL 2016/2018 ) che così recita :

Art. 23 – Assemblee sindacali

1. I dipendenti hanno diritto a partecipare, durante l’orario di lavoro, ad assemblee sindacali, in idonei locali sul luogo di lavoro concordati con la parte datoriale, per dieci ore pro capite in ciascun anno scolastico, senza decurtazione della retribuzione.

2. In ciascuna istituzione scolastica e per ciascuna categoria di personale (ATA e docenti) non possono essere tenute più di due assemblee al mese.

Se convocate separatamente , si possono tenere due assemblee per il personale docente e due per il personale ATA.

3. Le assemblee, che riguardano la generalità dei dipendenti o gruppi di essi, sono indette con specifico ordine del giorno:

a) singolarmente o congiuntamente da una o più organizzazioni sindacali rappresentative nel comparto ai sensi del CCNQ del 4 dicembre 2017;

b) dalla RSU nel suo complesso e non dai singoli componenti, con le modalità dell’art. 4 del CCNQ del 4 dicembre 2017;

c) dalla RSU, congiuntamente con una o più organizzazioni sindacali rappresentative del comparto ai sensi del CCNQ del 4 dicembre 2017.

Il personale che ha partecipato non deve produrre  nessuna documentazione, essendo decaduto  l’art. 11 del DPR 395 /88 che permetteva ai dirigenti scolastici di accertare la presenza dei docenti all’assemblea .
Come conteggiare le ore ?

A prescindere dall’orario settimanale , il monte ore annuale è sempre di 10  ( calcolate sui 60 minuti e non sull’unità oraria della lezione che può essere inferiore ) .

Ricordiamo che il docente partecipante non deve essere sostituito . Il dirigente scolastico ,  presa visione della firma di adesione , ha il compito di avvertire le famiglie e gli studenti con sospensione delle lezioni o con l’adattamenti di orario ,se possibile . E dato che si svolgono all’inizio o , di norma, al termine delle attività didattiche giornaliere , spesso si posticipa l’inizio o si anticipa la fine per quel determinato giorno di assemblea .

Per il personale ATA , se la partecipazione è totale , stabilrà, a seguito di contrattazione d’istituto con le RSU ,la quota e i nominativi del personale tenuto ad assicurare i servizi essenziali per la vigilanza degli ingressi della scuola e per le altre attività indifferibili .

 



Condividi!

Facebook