Stipendi, l’Italia è maglia nera in Europa


Non è una novità. Si tratta di una verità che esce fuori, anno dopo anno, dai dati Ocse ed Eurydice: i nostri stipendi sono tra i più bassi in Europa. In Germani guadagnano praticamente il doppio di noi, ed anche in Spagna, un paese per molti versi simile al nostro, si collocano sopra la media europea.

In base alla rilevazione della Cisl Scuola, sugli ultimi dati disponibili, spicca il divario stipendiale dei docenti della primaria, inferiore alla media Ue di ben 2.770,95 euro all’anno (213,15 euro al mese per tredici mensilità). Gli stipendi a fine carriera
Il distacco si fa ben più pesante se si prendono in esame gli stipendi di fine carriera.

 

 

Il confronto è impietoso anche se si paragona lo stipendio dei docenti italiani rispetto a quello dei principali paesi europei. Noi siamo l’unico paese – tra quelli confrontati nella tabella che segue – in cui tutti gli stipendi sono sotto la media europea.



Condividi!

Facebook