Abbreviazione concorso dirigenti scolastici, approvata alla Camera , è fatta !

 

Secondo l’art. 10 del DecretoSemplificazione ” che , dopo l’approvazione alla Camera diventerà legge , a tutti gli effetti non appena verrà pubblicata in Gazzetta Ufficiale , i candidati ammessi al corso conclusivo di formazione e tirocinio  , saranno dichiarati SUBITO    ( senza le relative prove ) vincitori e assunti  a partire dal 1° Settembre 2019, secondo la graduatoria .

Aumenteranno anche i vincitori , non più 2416, ma 2900

DECRETO LEGGE 14.12.2018, N. 135
Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione. (G.U. 14.12.2018, n. 290)ndrx(N.d.R.),

Art. 10 – Semplificazioni amministrative in materia di istruzione scolastica, di università, di ricerca

1. I candidati ammessi al corso conclusivo del corso-concorso bandito nel 2017 per il reclutamento dei dirigenti scolastici, sono dichiarati vincitori e assunti, secondo l’ordine della graduatoria di ammissione al corso, nel limite dei posti annualmente vacanti e disponibili, fatto salvo il regime autorizzatorio in materia di assunzioni di cui all’articolo 39, comma 3, della legge 27 dicembre 1997, n. 449. Il periodo di formazione e prova è disciplinato con i decreti di cui all’articolo 29 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. Il presente comma si applica anche al corso-concorso bandito per la copertura dei posti nelle scuole di lingua slovena o bilingue.

2. Le risorse stanziate negli anni 2018 e 2019 per il semi-esonero del personale frequentante il corso di formazione previsto dall’articolo 29 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non più necessarie a tale scopo, confluiscono nel Fondo « La Buona Scuola » per il miglioramento e la valorizzazione dell’istruzione scolastica, di cui all’articolo 1, comma 202, della legge 13 luglio 2015, n. 107, nella misura di 8,26 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018 e 2019 per essere destinati alle assunzioni di personale. Il Ministero dell’economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.



Condividi!

Facebook