Anno di prova, il dirigente scolastico e quello tecnico


All’inizio dell’anno scolastico, sentito il Collegio dei Docenti, il DS designa i tutor. Fornisce il PTOF e la documentazione necessaria alla conoscenza dell’istituzione scolastica che dirige a ciascun docente neoassunto e partecipa alla definizione del patto di sviluppo professionale. Redige un attestato formale dello svolgimento delle attività peer-to-peer.

È tenuto all’osservazione e alla visita alla classe del docente neoassunto almeno una volta durante le lezioni. Presenta una relazione per ogni neoassunto al Comitato di Valutazione, che presiede, ed emette in conclusione un provvedimento motivato di conferma in ruolo e di superamento del periodo di formazione e prova o di ripetizione
dello stesso.

Nel caso in cui durante l’anno di prova si manifestino gravi lacune di carattere culturale, metodologico didattiche e relazionali, il dirigente scolastico può chiedere l’intervento di un dirigente tecnico per svolgere una visita ispettiva.
Si può presumere che il dirigente scolastico, nella cura e nell’attenzione che deve dedicare ai percorsi di formazione e prova dei docenti neoassunti nella propria istituzione scolastica, rilevi per tempo e documenti gli elementi di criticità che dovessero emergere durante l’anno scolastico. È cura del dirigente scolastico, infatti, attestare questi elementi e chiedere al dirigente tecnico l’eventuale supporto all’osservazione della pratica e della deontologia professionale del docente in questione.

Al termine dell’anno scolastico, in caso di mancato superamento dell’anno di prova a seguito di un giudizio sfavorevole da parte del dirigente scolastico, il docente è rinviato all’anno scolastico successivo. In questo secondo periodo di prova è disposta obbligatoriamente una verifica affidata a un dirigente tecnico perché assuma ogni
elemento valido alla valutazione dell’idoneità. La relazione rilasciata dal dirigente tecnico integra la documentazione da esaminare in seconda istanza da parte del Comitato di Valutazione.

 

Estratto dal Vademecum docenti neo assunti 2018-2019 definitivo



Condividi!

Facebook