Il ministro alle Regioni ,Stefani: “Tutto questo allarmismo sull’autonomia nella scuola e nella sanità è infondato !”

Sull’ autonomia, il ministro alle Regioni ,Erika Stefani ( leghista vicentina) , in un’intervista a ” Il Nord Est Quotidiano ”  afferma “Questo è un tema politico che deve essere affrontato e  che io pongo da mesi”.

Aggiunge : ” Nel frattempo vedo una marea di polemiche e argomentazioni  sui giornali, in televisione, nei convegni, insomma fuori dal ministero, ma non ho ancora visto uno che si opponga a questa riforma davanti a meSe è propaganda elettorale, lo si dica”.

Stefani ricorda come l’incarico le sia stato conferito dal presidente del Consiglio e sia la risposta alle istanze di autonomia che è nel contratto di governoTutto il resto sono solo giochi , giochetti  e logiche di conflitto che non mi appartengono» .

Precisa :«la posizione del M5s sull’autonomia non c’è. Si dice: la si fa. Ma non si sa come». Secondo Stefani, «tutto questo allarmismo  su scuola e sanità propalato da alcuni è infondato, perché purtroppo già oggi ci sono cittadini di serie B, il che evidentemente non può dipendere da un’autonomia differenziata che ancora non c’è, ma da un problema di mala gestione. Noi con l’autonomia vogliamo far crescere il Paese, non certo creare differenze. Invece vengono diffuse informazioni non veritiere. Alimentare l’odio Nord-Sud è da irresponsabili: oggi c’è bisogno di condividere i percorsi, non di alimentare divisioni che fanno solo male».

Nostro commento : Il fatto che , purtroppo , ci siano cittadini di serie B , non esclude che con la regionalizzazione il loro numero aumenti considerevolmente . E questo trascurando , si fa per dire , altre tematiche quali la “spaccatura del Paese “.
 

 



Condividi!

Facebook