Precari 36 mesi, le prime immissioni in ruolo potrebbero arrivare ad ottobre

Nella riunione tra sindacati e Miur del 16 maggio, il sindacato dovrebbe fornire i dati relativi ai posti vacanti (per classi di concorso e nelle diverse regioni). Questo passaggio secondo alcune indiscrezioni potrebbe diventare l’occasione per pensare di coprire tali posti nei primi mesi del prossimo anno scolastico – probabilmente per settembre è troppo tardi.

Resta ancora da capire se i percorsi per precari permetteranno a tutti gli insegnanti con più di 36 mesi di ottenere almeno l’abilitazione come vogliono i sindacati, o se sarà prevista una selezione all’inizio del percorso. E poi in che termini sarà possibile scegliere l’uno o l’altro strumento? E poi quale percentuale tra i posti messi a bando dal concorso verrà riservata ai precari? Tante risposte mancano ancora e noi come sempre vi terremo aggiornati.



Condividi!

Facebook