Dubbi governativi sull’autonomia differenziata nella scuola ?

 

 

 

Ci sarebbero dubbi , da parte del governo , sull’ autonomia richiesta dal Veneto e dalla Lombardia , le regioni capofila della spinta alla regionalizzazione .

Starebbero a dimostrarlo :

1 ) il Consiglio dei ministri non l’ ha ancora approvata   ;

2 ) i costi da affrontare nella fase transitoria , infatti lo Stato dovrebbe mettere le risorse mancanti .

Il Ministero dell’Economia ha manifestato dubbi sulla facoltà di assumere direttamente i docenti appunto per le conseguenze dell’ applicazione del criterio transitorio della spesa media pro capite , dopo una fase in cui sarebbe in vigore la spesa storica e prima della fase successiva in cui verrebbero applicati i fabbisogni standard ( sulla base della popolazione residente e dei tributi territoriali ).

Nella fase transitoria , le risorse per le Regioni sotto la media non andrebbero tolte a nessuna Regione che si trovasse al di sopra e , quindi , sarebbe lo Stato , nello specifico , il MIUR , che dovrebbe trovarle nel proprio bilancio.

Ecco perché il testo di legge non ha avuto finora il via libera dal Consiglio dei ministri .

 



Condividi!

Facebook