Piemonte , nonostante la crisi , chiede autonomia anche sulla scuola

 

Mette le mani davanti burocraticamente parlando la Regione Piemonte quando delibera , in concomitanza con la crisi politica , ” maggiore Autonomia differenziata su 23 competenze ” fra le quali la ricerca scientifica e maggiori poteri sulla disciplina dell’ organizzazione e del rapporto di lavoro del personale dirigente, docente, amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche  e formative regionali , nel rispetto delle disposizioni statali in materia di ordinamento civile e dello status giuridico del personale della scuola , con particolari riguardo all’ adozione di interventi sul personale docente , ivi compresa la definizione dei criteri per l’ attività di reclutamento regionale e la sua successiva attuazione. “



Condividi!

Facebook