Lombardia e Piemonte : stabilizzazione docenti ?

Abbiamo ascoltato durante una trasmissione radiofonica del mattino due interviste , una al governatore della Lombardia , Fontana , l’ altra a Cirio , governatore del Piemonte .

Tutti e due hanno tenuto a precisare

che , sulle loro proposte di autonomia differenziata , non intendono retrocedere e che sulle loro richieste sono state diffuse tante false notizie : propongono , per risolvere strutturalmente i problemi che , in particolare , ogni inizio di anno scolastico si creano ,

la stabilizzazione minimo triennale o quinquennale dei docenti

ma , assolutamente non sulla base della loro origine territoriale .

Queste misure , soprattutto quest’ anno in cui moltissime sono  le cattedre” senza docenti stabili , possono garantire la necessaria continuità didattica .

Anche per quanto riguarda i programmi didattici , sono state indicate caratteristiche che non rispondono a quelle contenute nelle loro istanze : non ci sono richieste che non tengano conto di quelli a livello nazionale.

Alla domanda di un ascoltatore , circa le modalità di assunzione , le risposte sono state  invece elusive .



Condividi!

Facebook