Discriminazione ! Nel sito dell’IC Via Trionfale , a Roma : ” Qui l’alta borghesia, lì i figli dei poveri”

 

 ” Leggo.it” denuncia la discriminazione operata nel sito dell’IC Via Trionfale  , a Roma .

Vi si può leggere che nella scuola di via Vallombrosa, a Roma, studiano i figli delle badanti, delle badanti dell’alta borghesia romana che vive in via Cortina d’Ampezzo .

“L’utenza dell’IC via Trionfale è disomogenea perché i 4 plessi sono divisi nei due Municipi XIV e XV di Roma. L’ampiezza del territorio rende ragione della disomogeneità della tipologia dell’utenza che appartiene a fasce socio-culturali assai diversificate.

La sede di via Trionfale e il plesso di via Taverna accolgono, alunni appartenenti a famiglie del ceto medio-alto, mentre il plesso di via Assarotti, situato nel cuore del quartiere popolare di Monte Mario, accoglie alunni di estrazione sociale medio-bassa e conta, tra gli iscritti, il maggior numero di alunni con cittadinanza non italiana».

Dopo la denuncia di “Leggo.it” interviene il ministro:

«Pubblicare la propria popolazione scolastica per censo non ha senso»

 

Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale dei presidi di Roma e del Lazio alla domanda :

“E’ corretto descrivere in tale maniera  le diverse sedi di una scuola?

Così risponde :

«No, assolutamente no. Ci ritroviamo di fronte a forme di categorizzazioni superficiali e inutili».
Quelle indicazioni, infatti, non sono basate su alcun fondamento e, di certo, non sono di alcun interesse ai fini scolastici. Si rischia di lasciar passare un messaggio sbagliato.
Il rischio, utilizzando affermazioni di carattere socio culturali simili, è di far passare una forma di discriminazione tra le varie sedi. Come se si volesse indirizzare le famiglie sulla scelta delle diverse sedi in base a queste caratteristiche e una scuola, questo, non deve farlo».

 

 



Condividi!

Facebook